rinnegarti, fischio


Chiamalo scemo, l’editore. Uno zuccherino imbevuto nel rhum, ecco cosa dovevo ancora offrirgli, oltre a questo.Si, lo so, ci sono riuscito. Un editore così…per quella commistione, poi, di affetti e di giochi che fanno i gatti, con le unghie che nella loro bellezza algida tagliano. Sempre. Tagliano. Senza traccia di dolore apparente.

Gratuita del pericolo meno utile.

Pensavo – sincero – l’editore, non volesse giocare con me. Tra il verde ed il blu notte, una voce informe ed atona.

Editore che pare sappia cucinare. Decentemente. E, di sicuro, lo fa con grande amore per i suoi pargoli. Beati loro, per loro saprà essere bravo davvero.

Ho stuzzicato il drago? Forse. O giocavamo ad un gioco già scritto già da un po’, con tutta la naturalezza dei complici involontari.

Del resto…

Si.

Detto così è un po’ pesante.

Non ne vale la pena. Sasso che non merita lo specchio d’acqua. Sassi. Traiettorie. Mancate per scelta, spesso.

“Rinnegarti”.

Sembra una tavola di Mose’ che mi crolla sulla testa.

Ma, forse, non è così grave.

Vuole giocare con me – l’editore -, fingendo la sciabola che nasconde il fioretto.

Del resto, rinnegarsi. Rispetto a chi. A chi mi giudica? Non so chi sia, e, con tutta la mia buona volontà, cosa si possa aspettare da me. Rispetto a me stesso, che litigo con quale piede scendere dal letto ogni mattina? No, no. L’editore ne ha sparata una delle sue, come uno che non ha le misure del gioco.

Forse il libro su Henry Kissinger che gli ho suggerito gli ha preso un po’ la mano. Ma l’editore è così. Un rimpallista, uno che gioca dalla linea di fondo, vuole stancarti, si estenua impaziente e, quando sembra abbia mollato, ci riprova. Ecco qual è il senso della esplorazione che propone.

Fino a dove puoi arrivare per essere te stesso.

O negarlo.

Editore. Allenatore. Siamo nati per partite a scarto variabile. Di tempo, emozioni, interscambi.

Scampoli di respiro da fissare nelle storie che ci racconteremo.

Rinnegandoci.

Noi. Noi stessi.

Galliziolab, settembre 2014

Advertisements
rinnegarti, fischio

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s